L'ingegneria è la disciplina e la professione che ha come obiettivo l'applicazione di conoscenze e risultati delle scienze (matematica, fisica e chimica) alla risoluzione di problematiche che concorrono alla soddisfazione dei bisogni umani nella società. La Facoltà di Ingegneria dell’Università eCampus prevede, quindi, una formazione di base con materie scientifiche ed una specifica con esami caratterizzanti che si differenzia nei vari corsi di laurea.

lauree triennali

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
FIS/01 Fisica 12
ING-IND/35 Principi di Economia 6
MAT/05 Analisi Matematica 12
CHIM/07 Chimica Generale 6
ING-IND/15 Disegno Meccanico 6
MAT/03 Geometria 6
L-LIN/12 Lingua Inglese 3
ING-INF/05 Fondamenti di Informatica 6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-IND/10 Fisica Tecnica 9
ING-IND/31 Elettrotecnica 6
ING-IND/08 Macchine e Sistemi Energetici 9
MAT/09 Ricerca Operativa 6
ING-IND/12 Misure Meccaniche e Termiche 9
ING-IND/13 Meccanica Applicata e Progettazione 9
ING-IND/21 Tecnologie dei Materiali 6
ING-INF/04 Analisi e Modellistica dei Sistemi 6
Codice Insegnamento CFU
TERZO ANNO
ING-IND/16 Tecnologie e Sistemi Produttivi 9
ING-IND/17 Impianti Meccanici 9
ING-IND/17 Logistica Industriale 6
ING-IND/35 Sistemi di Controllo di Gestione 9
A scelta dello studente 18
Tirocinio 9
Prova finale 3
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-INF/04Automazione Industriale6
ING-IND/09Interazione Macchine Ambiente6
ING-IND/15Computer Aided Design6
ING-IND/15Strumenti per la Progettazione di UAV6
ING-IND/17Quality Control6
IUS/04Diritto Industriale e Proprietà Intellettuale6
ING-IND/35Economia e Management del Trasferimento Tecnologico6

PRESENTAZIONE

Il corso di laurea in Ingegneria Industriale, indirizzo Gestionale, mira a formare un professionista apprezzato anche per la sua flessibilità. La figura dell’ingegnere gestionale è indispensabile in molte funzioni relative a qualsiasi realtà industriale: marketing, logistica, produzione, acquisti, servizi informatici, telerilevamento, risorse umane (per la mappatura di processi e procedure, la valutazione del personale e la riprogettazione del sistema, soprattutto dal lato informatico). Le indagini svolte e i dati forniti dal mondo industriale hanno ampiamente dimostrato che una formazione ingegneristica orientata verso la capacità di affrontare e risolvere i problemi di gestione è tra le più richieste del momento.

SBOCCHI

I principali ambiti lavorativi nei quali i laureati in Ingegneria Industriale, indirizzo Gestionale, possono inserirsi sono i seguenti:
- imprese manifatturiere;
- imprese di servizi e Pubblica Amministrazione per:
-> l’approvvigionamento e la gestione dei materiali;
-> l’organizzazione aziendale e della produzione
-> l’organizzazione e l’automazione dei sistemi produttivi;
-> la logistica;
-> il project management e il controllo di gestione;
-> l’analisi di settori industriali;
-> la valutazione degli investimenti;
- società specializzate nella gestione di sistemi di rilevamento per applicazioni civili, industriali e scientifiche.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
FIS/01 Fisica 12
ING-IND/35 Principi di Economia 6
MAT/05 Analisi Matematica 12
CHIM/07 Chimica Generale 6
ING-IND/15 Disegno Meccanico 6
MAT/03 Geometria 6
L-LIN/12 Lingua Inglese 3
ING-INF/05 Fondamenti di Informatica 6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-IND/10 Fisica Tecnica 9
ING-IND/31 Elettrotecnica 6
ING-IND/08 Macchine e Sistemi Energetici 9
ING-IND/11 Energetica 6
ING-IND/12 Misure Meccaniche e Termiche 9
ING-IND/13 Meccanica Applicata e Progettazione 9
ING-IND/21 Tecnologie dei Materiali 6
ING-IND/06 Fluidodinamica 6
Codice Insegnamento CFU
TERZO ANNO
ING-IND/09 Progettazione dei Sistemi Energetici 9
ING-IND/09 Gestione dei Sistemi Energetici 6
ING-IND/10 Termotecnica e Climatizzazione 9
ING-IND/17 Impianti Meccanici 9
A scelta dello studente 18
Tirocinio 9
Prova finale 3
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-IND/08Motori a Combustione Interna6
ING-IND/10Tecnica del Freddo6
ING-IND/09Interazione Macchine Ambiente6
ING-IND/17Quality Control6
ING-IND/15Computer Aided Design6
ING-INF/04Automazione Industriale6
ING-IND/15Strumenti per la Progettazione di UAV6
CHIM/07Chimica Organica6
IUS/04Diritto Industriale e Proprietà Intellettuale6
ING-IND/35Economia e Management del Trasferimento Tecnologico6

PRESENTAZIONE

Il crescente fabbisogno di energia da parte di tutti gli operatori economici, l’aumento della produzione energetica, la riduzione del costo dell’energia, la costanza nelle forniture e nell’approvvigionamento, la sicurezza degli impianti energetici e del processo chimico: sono tutte tematiche che richiedono l’intervento di un laureato in Ingegneria Industriale, con indirizzo Energetico, che sia dotato di una cultura tecnico-scientifica adeguata e sia consapevole del fatto che la centralità delle problematiche energetiche non deriva da congiunture economiche ciclicamente sfavorevoli, ma dalla necessità di armonizzare la richiesta di energia con l’esigenza di controllare le risorse del pianeta e ridurre l’impatto ambientale.

SBOCCHI

Gli ambiti professionali tipici per questa figura sono quelli della progettazione, della direzione lavori e del collaudo di singoli organi o componenti di macchine e di impianti per la produzione, la trasmissione e la distribuzione dell’energia. Fra le attività che può svolgere rientrano anche i rilievi diretti e strumentali di parametri tecnici afferenti macchine e impianti. Il laureato in Ingegneria Industriale, indirizzo Energetico, può lavorare sia nella libera professione sia nelle imprese manifatturiere o di servizi e nelle amministrazioni pubbliche. I principali ambiti lavorativi nei quali i laureati in Ingegneria Industriale, indirizzo Energetico, possono inserirsi sono i seguenti:
- aziende municipali di servizi;
- enti pubblici e privati operanti nel settore dell’approvvigionamento energetico e/o nella conversione dell’energia;
- aziende produttrici di componenti di impianti elettrici e termotecnici;
- studi di progettazione in campo energetico, dell’impiantistica chimica o Oil&Gas;
- aziende ed enti civili e industriali in cui è richiesta la figura del responsabile dell’energia;
- società operanti nella manutenzione di impianti anche in ambienti ostili o pericolosi attraverso sistemi pilotati da remoto.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
FIS/01 Fisica 12
ING-IND/35 Principi di Economia 6
MAT/05 Analisi Matematica 12
CHIM/07 Chimica Generale 6
ING-IND/15 Disegno Meccanico 6
MAT/03 Geometria 6
L-LIN/12 Lingua Inglese 3
ING-INF/05 Fondamenti di Informatica 6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-IND/10 Fisica Tecnica 9
ING-IND/31 Elettrotecnica 6
ING-IND/08 Macchine e Sistemi Energetici 9
CHIM/07 Chimica Organica 6
ING-IND/12 Misure Meccaniche e Termiche 9
ING-IND/13 Meccanica Applicata e Progettazione 9
ING-IND/21 Tecnologie dei Materiali 6
ING-IND/24 Fenomeni di Trasporto 6
Codice Insegnamento CFU
TERZO ANNO
ING-IND/22 Analisi Strumentale e Controllo dei Materiali 6
ING-IND/25 Impianti Chimici 9
ING-IND/14 Elementi Costruttivi delle Macchine 9
ING-IND/17 Impianti Meccanici 9
A scelta dello studente 18
Tirocinio 9
Prova finale 3
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-INF/04Automazione Industriale6
ING-IND/09Interazione Macchine Ambiente6
ING-IND/15Computer Aided Design6
ING-IND/15Strumenti per la Progettazione di UAV6
ING-IND/17Quality Control6
IUS/04Diritto Industriale e Proprietà Intellettuale6
ING-IND/35Economia e Management del Trasferimento Tecnologico6

PRESENTAZIONE

Il corso di laurea in Ingegneria Industriale, indirizzo Chimico, nasce in risposta ai fabbisogni formativi delle imprese che partecipano all’attività di progettazione, realizzazione e gestione di impianti per processi chimici industriali, nei settori del tessile, dei coloranti, della chimica cosmetica, alimentare, per agricoltura e per attività biomediche. L’indirizzo Chimico va quindi a integrare la formazione tradizionale dell’ingegnere industriale con elementi relativi alle tecnologie dei processi chimici inorganici e organici e dei fenomeni di trasporto, con considerazioni che si estendono fino ad aspetti relativi agli impatti ambientali, agli aspetti gestionali e alla valorizzazione delle risorse secondarie.

SBOCCHI

Gli sbocchi lavorativi del laureato in Ingegneria Industriale, indirizzo Chimico, riguardano:
- impieghi presso impianti e industrie chimiche;
- impieghi nel settore della chimica tessile, dei coloranti, della chimica cosmetica e alimentare;
- impieghi nella chimica per agricoltura e per attività biomediche;
- società operanti nella manutenzione di impianti;
- società specializzate nella progettazione di impianti chimici e Oil&Gas.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
MAT/08 Analisi Matematica 12
ING-INF/05 Fondamenti di Informatica 12
MAT/03 Complementi di Matematica 6
ING-IND/31 Elettrotecnica 9
FIS/01 Fisica 12
MAT/08 Analisi Numerica 6
L-LIN/12 Lingua Inglese 3
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-INF/05 Calcolatori Elettronici e Sistemi Operativi 12
ING-INF/04 Modellistica e Simulazione 9
ING-INF/05 Basi di Dati 6
ING-INF/03 Segnali e Sistemi 9
ING-INF/04 Fondamenti di Automatica 9
ING-INF/05 Algoritmi e Strutture Dati 6
ING-INF/01 Elettronica dei Sistemi Digitali 9
Codice Insegnamento CFU
TERZO ANNO
ING-INF/04 Automazione Industriale 6
ING-INF/03 Reti di Telecomunicazioni 6
MAT/09 Ricerca Operativa 6
ING-IND/12 Misure Meccaniche e Termiche 6
ING-INF/05 Ingegneria del Software 6
A scelta dello studente 18
Tirocinio 6
Prova finale 6
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-INF/01Sistemi Elettronici per le Misure9
ING-IND/15Computer Aided Design9
ING-INF/05Sistemi Esperti e Soft Computing9
ING-IND/10Fisica Tecnica9
SECS-P/07Economia e Gestione Aziendale9

PRESENTAZIONE

L’indirizzo Sistemi di Elaborazione e Controllo del corso di laurea in Ingegneria Informatica e dell’Automazione forma professionisti in grado di progettare, simulare, realizzare, gestire e manutenere sistemi hardware e software complessi ottenuti dall’integrazione del sistema da controllare con i dispositivi, le tecnologie e le metodologie tipiche della teoria del controllo, dell’informatica, dell'ottimizzazione e delle telecomunicazioni, e in grado di garantire il corretto funzionamento del sistema controllato. Nel contesto produttivo italiano, caratterizzato da piccole e medie imprese operanti in diversi settori industriali, appaiono di grande interesse le opportunità di lavoro che i laureati in Ingegneria Informatica e dell’Automazione possono trovare sia nel comparto produttivo che in quello dei servizi di supporto e di consulenza.

SBOCCHI

Il corso di laurea in Ingegneria Informatica e dell’Automazione, indirizzo Sistemi di Elaborazione e Controllo, consente l’acquisizione di competenze professionali necessarie per lavorare nei seguenti contesti:
- aziende e industrie informatiche operanti negli ambiti della produzione hardware e software;
- industrie per l’automazione industriale e la robotica;
- imprese operanti nell’area dei sistemi informatici e delle reti di calcolatori;
- imprese di servizi;
- servizi informatici della Pubblica Amministrazione;
- imprese di progettazione, produzione ed esercizio di apparati, sistemi e infrastrutture riguardanti l’acquisizione e il trasporto delle informazioni e la loro utilizzazione in applicazioni telematiche;
- imprese elettroniche, elettromeccaniche, spaziali, chimiche, aeronautiche in cui sono sviluppate funzioni di dimensionamento e di realizzazione di architetture complesse, di sistemi automatici, di processi e di impianti per l’automazione che integrino componenti informatici, apparati di misure, trasmissione e attuazione;
- imprese manifatturiere in generale, per la produzione, l’installazione, il collaudo, la manutenzione e la gestione di macchine, linee e reparti di produzione e sistemi complessi.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
MAT/05 Analisi Matematica 12
MAT/07 Meccanica Razionale e Statica 9
ICAR/17 Disegno 6
CHIM/07 Chimica Applicata e Tecnologia dei Materiali 9
FIS/01 Fisica 9
MAT/03 Geometria Analitica 6
L-LIN/12 Lingua Inglese 3
ING-INF/05 Fondamenti di Informatica 6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-IND/11 Fisica Tecnica e Impianti Tecnici 9
ICAR/19 Principi di Restauro Architettonico 9
ICAR/02 Idraulica e Costruzioni Idrauliche 9
ICAR/08 Meccanica delle Strutture 9
GEO/05 Geologia Applicata 9
ICAR/10 Tecniche Costruttive 6
ICAR/07 Geotecnica e Fondazioni 9
Codice Insegnamento CFU
TERZO ANNO
ICAR/09 Progetto di Strutture 12
ICAR/06 Topografia 9
ING-IND/35 Fondamenti di Ingegneria Economico-Gestionale 6
ICAR/09 Teoria e Progettazione dei Ponti 9
A scelta dello studente 12
Tirocinio 6
Prova finale 6
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ICAR/10Sistemi Costruttivi Industrializzati6
ICAR/19Restauro degli Edifici6
ICAR/09Sperimentazione delle Strutture6
MAT/08Analisi Numerica6
ING-IND/15Informatica Grafica e BIM6
ICAR/09Fondamenti di Ingegneria Sismica6
ICAR/04Fondamenti di Infrastrutture Viarie6
ICAR/07Stabilità dei Pendii6

PRESENTAZIONE

Il percorso di studi in Ingegneria Civile e Ambientale consente l’acquisizione delle competenze di base necessarie ad affrontare le materie più applicative tipiche dell’ingegneria civile e ambientale. Gli insegnamenti specifici dell’indirizzo di studi consentono di acquisire competenze riguardo l’ingegneria sismica, il restauro delle costruzioni esistenti, il rilevamento del territorio e la progettazione di infrastrutture.

SBOCCHI

Il programma di Ingegneria Civile e Ambientale consente l’acquisizione di competenze professionali necessarie per operare nei seguenti contesti:
- libera professione;
- imprese di costruzioni di opere civili;
- società di progettazione di strutture e infrastrutture;
- uffici pubblici di progettazione e pianificazione;
- aziende, enti, consorzi e agenzie di gestione e controllo dei processi di costruzioni e servizi di ingegneria.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
MAT/05 Analisi Matematica 12
MAT/07 Meccanica Razionale e Statica 9
ICAR/20 Tecniche di Rappresentazione 6
CHIM/07 Chimica Applicata e Tecnologia dei Materiali 9
FIS/01 Fisica 9
MAT/03 Geometria Analitica 6
L-LIN/12 Lingua Inglese 3
ING-INF/05 Fondamenti di Informatica 6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-IND/11 Fisica Tecnica e Impianti Tecnici 9
ICAR/19 Principi di Restauro Architettonico 9
ICAR/02 Idraulica e Costruzioni Idrauliche 9
ICAR/08 Meccanica delle Strutture 9
ICAR/20 Tecnica e Pianificazione Urbanistica 6
GEO/05 Geologia Applicata 9
ICAR/07 Geotecnica e Fondazioni 9
Codice Insegnamento CFU
TERZO ANNO
BIO/07 Ecologia 9
ICAR/09 Progetto di Strutture 12
ICAR/06 Geomatica 9
ING-IND/35 Fondamenti di Ingegneria Economico-Gestionale 6
A scelta dello studente 12
Tirocinio 6
Prova finale 6
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ICAR/10Sistemi Costruttivi Industrializzati6
ICAR/19Restauro degli Edifici6
BIO/07Conservazione della Natura e delle sue Risorse6
ICAR/09Fondamenti di Ingegneria Sismica6
ING-IND/12Misure e Controllo dell'Efficienza degli Edifici6
ING-IND/15Informatica Grafica e BIM6
ICAR/04Fondamenti di Infrastrutture Viarie6
ICAR/07Stabilità dei Pendii6

PRESENTAZIONE

Il corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale, indirizzo Paesaggistico, consente l’acquisizione delle competenze di base necessarie ad affrontare lo studio delle materie più applicative tipiche dell’ingegneria civile e ambientale con particolare attenzione agli aspetti legati al paesaggio. Gli insegnamenti specifici dell’indirizzo Paesaggistico forniscono conoscenze approfondite che riguardano la progettazione del territorio, la bonifica del territorio, le valutazioni ambientali e la sostenibilità del progetto.

SBOCCHI

Il corsi di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale, indirizzo Paesaggistico, consente l’acquisizione di competenze professionali necessarie per operare nei seguenti contesti:
- libera professione;
- studi professionali e società di progettazione di opere, impianti e infrastrutture;
- uffici pubblici di progettazione, pianificazione, gestione e controllo di sistemi urbani e territoriali;
- aziende, enti, consorzi e agenzie di gestione e controllo ambientale e per la tutela del paesaggio;
- società di servizi per lo studio di fattibilità dell’impatto urbano e territoriale delle infrastrutture.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
FIS/01Fisica12
ING-IND/35Principi di Economia6
MAT/05Analisi matematica12
CHIM/07Chimica Generale6
ING-IND/15Disegno Meccanico6
MAT/03Geometria6
L-LIN/12Lingua Inglese3
ING-INF/05Fondamenti di Informatica6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-IND/10Fisica Tecnica9
ING-IND/31Elettrotecnica6
ING-IND/08Macchine e Sistemi Energetici9
ING-INF/04Controllo e Navigazione del Veicolo6
ING-IND/12Misure Meccaniche e Termiche9
ING-IND/13Meccanica Applicata e Progettazione9
ING-IND/21Tecnologie dei Materiali6
ING-IND/22Materiali Plastici e Innovativi6
Codice Insegnamento CFU
TERZO ANNO
ING-IND/09Sistemi Energetici per la Mobilità Sostenibile6
ING-IND/15Strumenti per la Progettazione del Veicolo9
ING-IND/08Veicoli Elettrici e Ibridi9
ING-IND/17Impianti Meccanici9
 A scelta dello studente18
 Tirocinio9
 Prova finale3
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-IND/09Interazione Macchine Ambiente6
ING-IND/15Computer Aided Design6
IUS/04Diritto Industriale e Proprietà Intellettuale6
ING-IND/17Quality Control6
ING-IND/35Economia e Management del Trasferimento Tecnologico6
ING-IND/15Strumenti per la Progettazione di UAV6
ING-IND/08Motori a Combustione Interna6
ING-IND/32Sistemi Elettrici6

PRESENTAZIONE

Il corso di laurea in Ingegneria Industriale – Veicoli Ibridi ed Elettrici, a valle di una formazione di base nel settore dell’Ingegneria meccanica, si focalizza sui veicoli innovativi a trazione ibrida ed elettrica, con elementi volti al controllo e alla navigazione autonoma. Attraverso lo studio delle architetture del veicolo, delle macchine e convertitori elettrici, la visione e l’analisi delle immagini, la controllistica, forma una figura in grado di attrarre l’attenzione del mercato in un settore in forte sviluppo e dal sapore moderno e interdisciplinare. Completano il percorso accademico insegnamenti relativi ai metodi e agli strumenti analitici e computerizzati per la progettazione, nonché relativi alle tecnologie per la realizzazione di parti in materia plastica e compositi e per lo studio dello stoccaggio di energia elettrica.

SBOCCHI

Gli sbocchi lavorativi del laureato in Ingegneria Industriale, curriculum Veicoli Ibridi ed Elettrici, comprendono:
- impieghi in aziende per la progettazione per veicoli innovativi a trazione elettrica o ibrida;
- impieghi nella produzione di sistemi di sensoristica per veicoli e sistemi a guida autonoma;
- ruoli di progettista o responsabile produttivo in aziende operanti nei sistemi per l’accumulo elettrico;
- impieghi in società di progettazione specializzate nell’adozione di strumenti per la progettazione dei sistemi e per la simulazione del loro comportamento;
- impieghi in aziende specializzate nell’integrazione di sistemi di sensoristica, controllo e conversione energetica.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
MAT/05Analisi Matematica12
ING-INF/05Fondamenti di Informatica12
MAT/03Complementi di Matematica6
ING-IND/31Elettrotecnica9
FIS/01Fisica12
MAT/08Analisi Numerica6
L-LIN/12Lingua Inglese3
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-INF/05Calcolatori Elettronici e Sistemi Operativi12
ING-INF/05Basi di Dati6
ING-INF/05Sistemi per la Gestione dei Dati6
ING-INF/04Sistemi per il Supporto alle Decisioni6
ING-INF/04Fondamenti di Automatica9
ING-INF/05Algoritmi e Strutture Dati6
ING-INF/05Internet of Things9
ING-INF/01Elettronica dei Sistemi Digitali6
Codice Insegnamento CFU
TERZO ANNO
ING-INF/04Automazione Industriale6
ING-INF/02Compatibilità Elettromagnetica6
MAT/09Ricerca Operativa6
ING-INF/05Progetto di Applicazioni basate su Basi di Dati6
ING-IND/12Misure Meccaniche e Termiche6
 A scelta dello studente18
 Tirocinio6
 Prova finale6
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-INF/01Sistemi Elettronici per le Misure9
ING-IND/15Computer Aided Design9
ING-INF/05Sistemi Esperti e Soft Computing9
ING-IND/10Fisica Tecnica9
SECS-P/07Economia e Gestione Aziendale9

PRESENTAZIONE

Molte discipline scientifiche e umanistiche sono oggi fortemente caratterizzate da un massiccio uso di dati digitali, utilizzati principalmente nelle analisi alla base dei processi decisionali. Il corso di laurea forma professionisti multidisciplinari con forti capacità metodologiche e ingegneristiche, elevate capacità di astrazione e un approccio analitico per affrontare i problemi basati sui dati. I professionisti formati saranno in grado di adattarsi rapidamente ai molteplici contesti in cui saranno coinvolti e alla rapida evoluzione delle tecnologie di analisi dei dati utilizzate.

SBOCCHI

Il data engineer svolge le seguenti funzioni: progetta sistemi e processi informatici per l’estrazione, la memorizzazione e l’analisi di grandi moli di dati eterogenei; sviluppa processi informatici per la realizzazione dei processi di analisi dei dati; progetta e utilizza algoritmi di macchine learning per effettuare analisi sui dati. Il data engineer è in grado di progettare e sviluppare sistemi e processi per la gestione e l’analisi dei dati, grazie alle seguenti competenze:
- conoscenza dei sistemi distribuiti per raccogliere, memorizzare e analizzare grandi moli di dati eterogenei;
- forti competenze metodologiche e ingegneristiche;
- elevate capacità analitiche e di astrazione per la risoluzione di problemi data-driven;
- conoscenza dei paradigmi e dei linguaggi di programmazione utilizzati per realizzare applicazioni distribuite in ambito big data;
- conoscenza di modelli matematici, statistici e algoritmi di machine learning utilizzati per l’analisi dei dati;
- forti competenze ingegneristiche. Sbocchi occupazionali: dipartimenti IT di aziende medio-grandi, società di consulenza informatica e non, centri di ricerca e sviluppo pubblici e privati.

lauree magistrali

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
ING-IND/12 Misure per il Controllo di Qualità 9
ING-IND/14 Progettazione e Costruzioni Meccaniche 9
ING-IND/15 Tecniche Virtuali di Progettazione 9
ING-IND/16 Sistemi Integrati di Produzione 9
ING-IND/11 Energetica Ambientale 9
ING-IND/21 Fondamenti di Metallurgia 6
A scelta dello studente 6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-IND/16 Studi di Fabbricazione 9
ING-IND/35 Gestione Aziendale 9
ING-IND/35 Strategia d'Impresa e Organizzazione Industriale 9
ING-IND/17 Progettazione Impianti 9
A scelta dello studente 6
Tirocinio 3
Prova finale 18
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-IND/08Turbomacchine6
ING-IND/12Metodi Sperimentali per la Dinamica Strutturale6
ING-IND/14Affidabilità e Sicurezza delle Macchine6
ING-IND/11Analisi di Controllo Ambientale6

PRESENTAZIONE

Il percorso di studi Tecnologico Gestionale crea una figura professionale capace di analizzare sistemi e processi economico-produttivi complessi nell’industria e nei servizi, una figura dotata di un bagaglio di conoscenze tale da conferirgli capacità progettuali e decisionali in differenti ambienti. Il profilo è in grado di coniugare competenze tecnologiche e gestionali, arrivando in questo modo ad affrontare problemi complessi di natura interdisciplinare.

SBOCCHI

Il laureato magistrale in Ingegneria Industriale – indirizzo Tecnologico Gestionale è in grado di operare in un ventaglio estremamente ampio di attività e risulta immediatamente inseribile nel tessuto aziendale, nel settore pubblico e, dopo aver acquisito l’abilitazione, nella libera professione. Potrà inoltre assumere incarichi direttivi in aziende, società di servizi ed enti pubblici, una volta acquisita una sufficiente maturità professionale. I principali sbocchi occupazionali sono nelle industrie meccaniche ed elettromeccaniche, nelle aziende e negli enti per la conversione dell’energia, nelle imprese impiantistiche, nelle industrie per l’automazione e la robotica, nelle imprese manifatturiere in generale, per la produzione, l’installazione e il collaudo, la manutenzione e la gestione di macchine, linee e reparti di produzione e sistemi complessi.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
ING-IND/08 Progettazione di Macchine 9
ING-IND/10 Progettazione Termotecnica 9
ING-IND/12 Misure per il Controllo di Qualità 9
ING-IND/06 Aerodinamica e Gasdinamica 9
ING-IND/11 Energetica Ambientale 9
ING-IND/31 Reti ed Impianti Elettrici 6
A scelta dello studente 6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-IND/14 Progettazione Meccanica 9
ING-IND/17 Progettazione Impianti 9
ING-IND/35 Strategia d'Impresa e Organizzazione Industriale 9
ING-IND/09 Pianificazione Energetica Sostenibile 9
A scelta dello studente 6
Tirocinio 3
Prova finale 18
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-IND/08Turbomacchine6
ING-IND/12Metodi Sperimentali per la Dinamica Strutturale6
ING-IND/14Affidabilità e Sicurezza delle Macchine6
ING-IND/11Analisi di Controllo Ambientale6

PRESENTAZIONE

L’indirizzo Termomeccanico del corso di laurea di Ingegneria Industriale mira a formare un ingegnere capace di operare nell’ambito della progettazione, della produzione meccanica e della gestione di macchine, impianti e sistemi produttivi, e di valutare le interazioni con gli aspetti ambientali, economici e normativi, anche con riferimento al risparmio energetico.

SBOCCHI

Il laureato magistrale in Ingegneria Industriale – indirizzo Termomeccanico è in grado di operare in un ventaglio estremamente ampio di attività e risulta immediatamente inseribile nel tessuto aziendale, nel settore pubblico e, dopo aver acquisito l’abilitazione, nella libera professione. Una volta acquisita una sufficiente maturità professionale, può inoltre assumere incarichi direttivi in aziende, società di servizi ed enti pubblici. I principali sbocchi occupazionali sono nelle industrie meccaniche ed elettromeccaniche, nelle aziende e negli enti per la conversione dell’energia, nelle imprese impiantistiche, nelle industrie per l’automazione e la robotica, nelle imprese manifatturiere in generale, per la produzione, l’installazione e il collaudo, la manutenzione e la gestione di macchine, linee e reparti di produzione e sistemi complessi.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
SECS-P/06 I Sistemi di Gestione e l'Organizzazione Aziendale 9
MAT/09 Ricerca Operativa 2 6
ING-INF/04 Metodi e Tecnologie di Simulazione 12
ING-INF/05 Linguaggi di Programmazione 12
ING-INF/04 Sistemi di Controllo Distribuiti 9
ING-INF/05 Interfacce Uomo-Macchina 6
A scelta dello studente 6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-INF/04 Strumentazione per l'Automazione 9
ING-INF/05 Sicurezza Informatica 9
ING-INF/04 Sistemi di Controllo Avanzati 9
ING-INF/05 Data Mining 9
A scelta dello studente 6
Tirocinio 3
Prova finale 15
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-INF/05Sicurezza delle Reti6
ING-INF/05Sistemi Operativi Mobili6
MAT/05Metodi Matematici per l'Ingegneria6
ING-INF/05Elaborazione di Immagini6
ING-INF/05Intelligent Systems6
ING-INF/05Sistemi Informativi Aziendali6
ING-INF/01Dispositivi Intelligenti a Supporto della Salute e del Benessere6

PRESENTAZIONE

Il corso di laurea in Ingegneria e Informatica dell’Automazione mira a costruire una figura professionale di alto profilo in grado di utilizzare l’ampio spettro di conoscenze per interpretare, descrivere e risolvere, anche in modo innovativo, problemi dell’ingegneria informatica e dell’automazione. Il laureato magistrale deve essere dotato di una approfondita preparazione e di una vasta cultura scientifica, per poter interagire con gli specialisti di tutti i settori dell’ingegneria o dell’area economico-gestionale di qualunque impresa o istituzione, sia essa pubblica o privata.

SBOCCHI

I principali sbocchi occupazionali di questo corso di laurea sono nei campi dell’innovazione e dello sviluppo della produzione, della progettazione avanzata, della pianificazione e della programmazione, della gestione di sistemi complessi, sia nella libera professione che nelle imprese manifatturiere o di servizi e nelle amministrazioni pubbliche. I laureati magistrali possono trovare occupazione in imprese elettroniche, elettromeccaniche, spaziali, chimiche, aeronautiche e di telecomunicazioni, nonché lavorare nell’ambito della sicurezza informatica, dell’analisi di grandi quantità di dati e della progettazione di sistemi sicuri ed efficienti per il controllo di qualunque tipo di rete.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
ICAR/01 Idraulica e Costruzioni Marittime 9
ICAR/02 Progettazioni Idrauliche 6
ICAR/07 Progettazione di Opere Geotecniche 9
ICAR/08 Teorie delle Strutture 9
ICAR/09 Complementi di Progetto di Strutture 9
ICAR/10 Progettazione per il Recupero Edile 9
ICAR/09 Riabilitazione Strutturale 9
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
GEO/05 Idrogeologia Applicata 6
ING-IND/25 Chimica Ambientale 6
ICAR/05 Teoria dei Sistemi di Trasporto 6
ICAR/04 Progettazione di Strade 9
A scelta dello studente 9
Tirocinio 6
Prova finale 18
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ICAR/19Progetto per il Restauro dell'Architettura9
ING-IND/22Materiali Strutturali e per le Costruzioni9
ICAR/08Complementi di Scienza delle Costruzioni9
ING-IND/11Tecnologie di Controllo Ambientale9
ICAR/06Telerilevamento da Droni9
ICAR/02Progettazioni Idrauliche 29
ICAR/20Tutela e Sviluppo delle Infrastrutture9

PRESENTAZIONE

Il corso ha lo scopo di formare figure professionali qualificate e richieste dal mondo del lavoro, sia in ambito nazionale che internazionale, ossia ingegneri con elevato livello di specializzazione, in grado di ricoprire ruoli tecnici e tecnico-organizzativi nei diversi contesti lavorativi tipici dell’Ingegneria Civile e Ambientale, quali Pubbliche Amministrazioni, imprese di costruzioni, industrie edilizie, libera professione.

SBOCCHI

I laureati in Ingegneria Civile, indirizzo Strutture e Territorio possono inserirsi nel mondo del lavoro come liberi professionisti o come dipendenti di elevato livello nelle Pubbliche Amministrazioni, nelle imprese, nelle società di servizi e nelle industrie operanti nel settore della produzione di materiali e manufatti per l’edilizia. In particolare, i laureati magistrali possono assumere ruoli di più alto livello tecnico e di maggiore responsabilità rispetto ai laureati triennali. Possono affrontare, inoltre, tematiche progettuali e di controllo avanzate, anche di notevole complessità, e occuparsi della gestione e della manutenzione di opere civili e infrastrutture.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
ING-IND/08 Progettazione di Macchine 9
ING-IND/13 Progettazione Funzionale 9
ING-IND/14 Progettazione Meccanica 9
ING-IND/15 Tecniche Virtuali di Progettazione 9
ING-IND/16 Studi di Fabbricazione 9
ICAR/08 Meccanica del Continuo 6
A scelta dello studente 6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-IND/21 Metallurgia Meccanica 9
ING-IND/35 Digital Transformation 9
ING-IND/17 Progettazione Impianti 9
ING-IND/35 Strategia d'Impresa e Organizzazione Industriale 9
A scelta dello studente 6
Tirocinio 3
Prova Finale 18
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-IND/14Affidabilità e Sicurezza delle Macchine6
ING-IND/12Metodi Sperimentali per la Dinamica Strutturale6
ING-IND/11Analisi di Controllo Ambientale6

PRESENTAZIONE

Il percorso di studi Progettuale Meccanico forma un ingegnere industriale con un’approfondita conoscenza delle tematiche proprie che caratterizzano questo ambito. Le competenze degli ingegneri industriali con indirizzo Progettuale Meccanico riguardano la progettazione e l’innovazione di prodotti e di processi industriali, anche di elevata complessità tecnologica e impiantistica, nonché la gestione, la manutenzione e l’organizzazione di macchine, sistemi e impianti.

SBOCCHI

Il laureato magistrale in Ingegneria Industriale – indirizzo Progettuale Meccanico è in grado di operare in un ventaglio estremamente ampio di attività e risulta immediatamente inseribile nel tessuto aziendale, nel settore pubblico e, dopo aver acquisito l’abilitazione, nella libera professione. Una volta acquisita una sufficiente maturità professionale, può inoltre assumere incarichi direttivi in aziende, società di servizi ed enti pubblici. I principali sbocchi occupazionali sono nelle industrie meccaniche ed elettromeccaniche, nelle aziende e negli enti per la conversione dell’energia, nelle imprese impiantistiche, nelle industrie per l’automazione e la robotica, nelle imprese manifatturiere in generale, per la produzione, l’installazione e il collaudo, la manutenzione e la gestione di macchine, linee e reparti di produzione e sistemi complessi.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
ING-IND/13Robotica Avanzata9
ING-IND/15Tecniche Virtuali di Progettazione9
ING-IND/12Misure per il Controllo di Qualità9
ING-IND/15Progettazione 4.09
ING-IND/11Energetica Ambientale9
ING-IND/35Economia e Management del Trasferimento Tecnologico6
 A scelta dello studente6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-IND/16Smart Manufacturing9
ING-IND/35Digital Transformation9
ING-IND/35Strategia d'Impresa e Organizzazione Industriale9
ING-IND/17Logistica 4.09
 A scelta dello studente6
 Tirocinio3
 Prova finale18
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-INF/05Internet of Things6
ING-IND/14Affidabilità e Sicurezza delle Macchine6
ING-IND/12Metodi Sperimentali per la Dinamica Strutturale6

PRESENTAZIONE

Negli ultimi anni le tecnologie “Industria 4.0” sono diventate di estremo interesse per le aziende che vogliono stare al passo con i tempi. Si tratta di una serie di innovazioni che investono progettazione, produzione e organizzazione aziendale e che si caratterizzano per trasversalità e multidisciplinarietà. Tali tecnologie stanno dettando l’agenda dell’innovazione delle imprese che mirano a restare competitive sul mercato, anche grazie a poderosi programmi di incentivazione pubblica. Il curriculum “Industria 4.0” mira a fornire gli elementi essenziali relativi a questa nuova rivoluzione e ad approfondire aspetti relativi alle tecnologie abilitanti del settore industriale, cioè simulazione, progettazione sostenibile, smart manufacturing, additive manufacturing, logistica 4.0, robotica collaborativa. Lo studente potrà anche integrare aspetti di natura informatica in chiave di multidisciplinarietà, aggiungendo nel percorso insegnamenti relativi all’intelligenza artificiale, alla cyber security e all’Internet of Things.

SBOCCHI

Il laureato magistrale in Ingegneria Industriale – indirizzo Industria 4.0 è in grado di operare in un ampio ventaglio di attività e risulta facilmente inseribile nelle aziende coinvolte nei processi di digitalizzazione del processo produttivo. Potrà assumere incarichi direttivi in aziende, società di servizi ed enti pubblici, una volta acquisita una certa maturità professionale. I principali sbocchi occupazionali sono nelle industrie meccaniche, meccatroniche, nelle imprese impiantistiche, nelle industrie per l’automazione e la robotica, e nelle imprese manifatturiere in generale, per la produzione, manutenzione e gestione delle macchine, linee e reparti di produzione e sistemi complessi, tramite le più innovative tecnologie digitali.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
ICAR/01Idraulica e Costruzioni Marittime9
ICAR/02Valutazione della Sicurezza delle Costruzioni6
ICAR/07Sicurezza di Opere e Sistemi Geotecnici9
ICAR/08Teorie delle Strutture9
ICAR/09Complementi di Progetto di Strutture9
ICAR/10Progettazione per il Recupero Edile9
ICAR/09Riabilitazione Strutturale9
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
GEO/05Analisi del Rischio6
ING-IND/22Materiali per il Consolidamento Strutturale6
ICAR/05Teoria dei Sistemi di Trasporto6
ICAR/04Progettazione di Strade9
 A scelta dello studente9
 Tirocinio6
 Prova finale18
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ICAR/09Gestione e Riabilitazione di Ponti e Viadotti9
ING-IND/22Materiali Strutturali e per le Costruzioni9
ICAR/09Sperimentazione e Controllo delle Strutture e Infrastrutture9
ING-IND/11Tecnologie di Controllo Ambientale9
ICAR/06Telerilevamento da Droni9
ICAR/02Progettazioni Idrauliche 29
ICAR/20Tutela e Sviluppo delle Infrastrutture9

PRESENTAZIONE

La crescente necessità di mantenere in efficienza le strutture e infrastrutture esistenti che nel tempo sono soggette ad alterazioni fisico meccaniche tali da pregiudicarne le prestazioni attese, se non sottoposte a continue e adeguate attività di controllo e manutenzione, richiede l’intervento di un ingegnere civile specializzato in tale ambito. Il corso magistrale curriculum Gestione, Manutenzione e Controllo del Costruito prevede insegnamenti specifici del settore e forma figure professionali molto qualificate e richieste dal mondo del lavoro, sia in ambito nazionale che internazionale, ossia ingegneri con un elevato livello di specializzazione, in grado di ricoprire ruoli tecnici e tecnico-organizzativi in diversi contesti lavorativi.

SBOCCHI

I laureati in Ingegneria Civile – indirizzo Gestione, Manutenzione e Controllo del Costruito possono inserirsi nel mondo del lavoro come liberi professionisti o come dipendenti di elevato livello nelle Pubbliche Amministrazioni, nelle società di servizi e nelle industrie operanti nel settore della produzione di materiali e manufatti per l’edilizia, nelle imprese di costruzioni specializzate anche nel ripristino, restauro e manutenzione, nei laboratori operanti nel settore delle indagini su materiali e in enti preposti alla gestione e manutenzione dell’edilizia e delle infrastrutture. Possono affrontare, inoltre, tematiche progettuali e di controllo avanzate, anche di notevole complessità, e occuparsi della gestione e della manutenzione di opere civili e infrastrutture.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
SECS-P/06I Sistemi di Gestione e l'Organizzazione Aziendale9
MAT/09Ricerca Operativa 26
ING-INF/04Metodi e Tecnologie di Simulazione12
ING-INF/05Linguaggi di Programmazione12
ING-INF/05Fondamenti di Intelligenza Artificiale9
ING-INF/05Computer Vision6
 A scelta dello studente6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-INF/04Strumentazione per l'Automazione9
ING-INF/05Reti Neurali e Deep Learning6
ING-INF/04Sistemi di Controllo Avanzati9
ING-INF/05Data Mining6
ING-INF/05Intelligent Systems6
 A scelta dello studente6
 Tirocinio3
 Prova finale15
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-INF/05Sicurezza delle Reti6
ING-INF/05Sistemi Operativi Mobili6
ING-INF/05Interfacce Uomo-Macchina6
ING-INF/05Elaborazione di Immagini6
ING-INF/05Sicurezza Informatica6
ING-INF/05Sistemi Informativi Aziendali6
ING-INF/01Dispositivi Intelligenti a Supporto della Salute e del Benessere6

PRESENTAZIONE

Negli ultimi anni, l’introduzione di tecniche e tecnologie legate all’Intelligenza Artificiale (AI) ha radicalmente rivoluzionato molti settori produttivi, entrando nella vita quotidiana delle persone e dei processi industriali. Le tecnologie avanzate di AI sono infatti la base per gli assistenti vocali in smartphone, altoparlanti intelligenti, robot domestici, veicoli a guida autonoma, moderni robot industriali, i più avanzati sistemi di diagnostica medica e numerose applicazioni nell’industria 4.0. In effetti, l’AI consente di innovare o automatizzare i processi di produzione e gestione delle aziende.

SBOCCHI

Le opportunità di lavoro tipiche per i laureati in sistemi di AI sono rilevanti sia per i settori operativi aziendali che per i centri di ricerca e sviluppo, in particolare:
- aziende legate alla progettazione, sviluppo, ingegneria, produzione e funzionamento di soluzioni e sistemi intelligenti e loro applicazioni;
- aziende manifatturiere, aziende agroalimentari, società operanti nel settore privato, settori delle Pubbliche Amministrazioni e società di servizi in cui vengono utilizzati sistemi informatici basati sull’AI;
- aziende interessate all’acquisizione, elaborazione e trasmissione di dati, voce, immagini e video;
- aziende manifatturiere e logistiche che utilizzano robotica e automazione, aziende industriali che sviluppano soluzioni robotiche all’avanguardia, aziende che producono dispositivi biomedicali che mirano a estendere la propria gamma di prodotti a robot assistivi;
- società operanti nel campo della progettazione e sviluppo di sistemi embedded e piattaforme digitali per sistemi autonomi e intelligenti;
- aziende che necessitano di competenze per lo sviluppo e l’uso di sistemi basati sull’AI per supportare l’organizzazione interna, la produzione e il marketing;
- società nei servizi e nei settori terziari avanzati che operano in particolare nei settori della progettazione, fornitura, manutenzione di servizi forniti tramite reti telematiche, internet e web.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
SECS-P/06I Sistemi di Gestione e l'Organizzazione Aziendale9
MAT/09Ricerca Operativa 26
ING-INF/05Sicurezza Informatica9
ING-INF/05Linguaggi di Programmazione12
ING-INF/04Sicurezza delle Reti e delle Comunicazioni6
ING-INF/04Metodi e Tecnologie di Simulazione12
 A scelta dello studente6
Codice Insegnamento CFU
SECONDO ANNO
ING-INF/04Strumentazione per l'Automazione6
ING-INF/05Codifica e Crittografia9
ING-INF/04Sistemi di Controllo Avanzati9
ING-INF/05Sicurezza del Software6
ING-INF/05Analisi Multimediale Forense6
 A scelta dello studente6
 Tirocinio3
 Prova finale15
Codice Insegnamento CFU
A SCELTA
ING-INF/05Data Mining6
ING-INF/05Sistemi Operativi Mobili6
ING-INF/05Interfacce Uomo-Macchina6
ING-INF/05Intelligent Systems6
ING-INF/05Sistemi Informativi Aziendali6
ING-INF/01Dispositivi Intelligenti a Supporto della Salute e del Benessere6

PRESENTAZIONE

Il corso di laurea in Ingegneria Informatica e dell’Automazione, curriculum Cybersecurity, è interdisciplinare: raccoglie contributi dall’informatica, dall’ingegneria, dalla statistica, dalle scienze giuridico-economiche e organizzative, insieme a conoscenze dei principali domini applicativi di protezione contro i cyber-attacchi. Offre conoscenze tecnologiche e normative per coordinare le politiche di sicurezza nell’ambito di complessi sistemi informatici, organizzare la protezione da cyber-attacchi, gestire il recupero in caso di attacco.

SBOCCHI

I principali sbocchi occupazionali sono negli ambiti della sicurezza di infrastrutture e sistemi informatici e del trattamento di dati sensibili per imprese critiche, aziende di prodotti e servizi, enti della pubblica amministrazione e, in generale, qualunque organizzazione utilizzi sistemi informatici complessi. Alcune possibilità professionali sono:
- Cybersecurity Expert o Analyst. È un profilo informatico da esperto di sistemi di sicurezza e attacchi virtuali. In genere si occupa di testare, installare e lanciare i sistemi di sicurezza di una rete informatica;
- Security Analyst – Security System Engineer o Administrator. È un ingegnere informatico con un background in analisi dati il cui compito è capire se una rete, una piattaforma o un intero sistema di server su cui viaggiano dati sensibili o personali sia sufficientemente sicuro;
- Network Security Architect. È sempre un profilo informatico, che ha il compito di coordinare la creazione di una rete o di un sistema sicuro per la circolazione delle informazioni, creare account o sistemi di password, progettandoli da zero;
- Consulente Legale in Cybersecurity. È una posizione meno nota ma molto in voga in appoggio ad avvocati: si tratta della consulenza legale per la stesura dei contratti che le aziende adottano con gli utenti/clienti per garantire loro la gestione sicura dei dati, quelli bancari o assicurativi ad esempio;
- IT Consultant. È una figura esperta di tecnologie e infrastrutture informatiche, che aiuta le imprese a scegliere la soluzione tecnologica più adatta tra le migliaia esistenti, per soddisfare un bisogno specifico o realizzare un obiettivo;
- Data Security Analyst. È una figura che nasce nel mondo dei big data e della data analysis. Ha il compito di assicurare che i dati di un’azienda o di un software siano organizzati e registrati in modo sicuro, per evitare manipolazioni o intrusioni.